Progetti


PROGETTO DI RICERCA PER I PRIMI TRE ANNI DI ATTIVITA' DEL CENTRO

Il progetto di ricerca triennale è composto dalle seguenti due parti:

1) SCENARI DETERMINISTICI DEL MOTO DEL SUOLO

    Lo scopo principale del lavoro di ricerca è la stesura di un codice di calcolo agli Elementi di Contorno per il problema elastodinamico con smorzamento viscoso, disomogeneo a zone e atto a simulare realisticamente il moto ondoso in mezzi semi infiniti stratificati, quale si può considerare in prima approssimazione la crosta terrestre, tenendo conto dell´orografia, del reale andamento degli strati e della presenza di faglie e rotture con opportune leggi di interfaccia.

    Lo scopo verrebbe raggiunto costruendo un codice di calcolo basato su una formulazione integrale di contorno simmetrica nello spazio e nel tempo con accoppiamento a codici agli elementi finiti e a codici basati su metodi spettrali.

    Il codice di calcolo sarà finalizzato alla valutazione della pericolosità sismica nel nord Italia, soprattutto in area bresciana, ed allastima del moto del suolo mediante approcci diversi, inclusa la simulazione di scenari di scuotimento e di studi parametrici.

2) VULNERABILITA' DELLE INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE URBANE E INDUSTRIALI IN AREE A RISCHIO SISMICO

    Scopo principale della ricerca è definire lo stato dell'arte e gli aspetti che necessitano approfondimento nell'ambito della ricerca sulla vulnerabilità delle infrastrutture tecnologiche urbane e industriali in aree a rischio sismico ed idrogeologico.

    Si vuole inoltre studiare la normativa e la prassi di intervento post-evento sulle infrastrutture stesse. Inoltre, in particolare relazione agli impianti industriali, si intendono studiare le modalità di intervento al manifestarsi dell'evento sismico.

    L'obiettivo della ricerca è fondato sulla identificazione di metodi specifici che possano fare luce sulla tematica più generale della definizione della vulnerabilità e del rischio.

    La prospettiva applicativa si fonda poi su metodi di progetto, gestione e manutenzione delle infrastrutture che possano essere applicati su larga scala.